Tu sei qui

Chi Siamo

Delineare uno schizzo da cui chi si trova di fronte alla pagina del nostro blog, possa essere invaso da un “eroica curiosità” è impresa non da poco. Lo è perché uno schizzo non è un’opera finita, altri dettagli, particolari, colori possono entrare nel prodotto finale e questo suo carattere incompiuto rende difficile una categorizzazione. Ma se da un lato il carattere incompiuto ci rende difficile descrivere cosa siamo, d’altro lato ci fornisce il segno distintivo per definirci: siamo uno spazio aperto all’espressione, alla manifestazione dell’emozione che ci procurano le nostre passioni. Per dettagliare ulteriormente lo schizzo possiamo chiamare in causa il nome che abbiamo scelto e il filosofo che l’ha ispirato. Sono eroiche quelle passioni che, facendosi spazio tra la moltitudine di priorità da cui siamo risucchiati ogni giorno, riescono a trovare uno spazio per cambiare almeno la nostra giornata, se non la nostra vita. “Passioni” è per noi invece la traduzione moderna del termine “Furori” del filosofo Giordano Bruno che semplicisticamente sintetizziamo come slancio verso la conoscenza, non quella dogmatica assoluta e inconfutabile, ma quella dinamica e reticolare che si compone di tanti punti nodali da cui si irradiano innumerevoli prospettive. I nostri redattori rappresentano proprio quei punti nodali. Ognuno contribuisce con la sua personale “passione” ad aprire un varco, a tracciare un percorso, ad offrire un punto di vista. A voi lettori toccherà proseguire, arrampicandovi sulla rete, aggiungendo, commentando, approdando a nuove passioni.

....5 settimane dopo lo schizzo comincia a definirsi

Eccoci qua, dopo un mese, davanti allo schizzo che abbiamo cominciato a mettere “su tela” il 7 settembre per vedere come esso si stia definendo. Dopo l’impeto iniziale che ci ha consentito di generare quasi di getto il progetto “Eroiche Passioni”, riguardiamo lo schizzo per avere una visione più ampia di esso. Come il pittore che dopo aver delineato i tratti principali della sua creazione, si allontana dalla tela per avere una visione di insieme e intervenire con pennellate correttive, così noi con occhio e tastiera più consapevoli ripercorriamo il percorso fatto per ri-lanciare la nostra mission. Il primo elemento che ci rimbalza agli occhi è l’inaspettata e graditissima copiosa quantità di visite alle pagine del sito. Questa partecipazione ci dimostra che siamo sulla strada buona per ampliare con rubriche e forum tematici, questo spazio di libera espressione di idee e creatività che appunto rappresenta la nostra missione. Ancora di più possiamo fare ma soprattutto potete fare voi con commenti, articoli, recensioni, pensieri e tutto quanto la vostra passione vi ispiri, così da animare un salotto virtuale nel quale far circolare idee, conoscenze, punti di vista, vissuti personali. Vi aspettiamo con entusiasmo e voglia di conoscere le vostre proposte, i vostri progetti e, soprattutto, la vostra “eroica” passione.

...Ricominciamo da tre.
Passati in un lampo i primi tre anni del blog, eccoci ancora qui, più carichi e motivati di prima, a smentire l’opinione diffusa secondo la quale il furore iniziale che anima le passioni, si perde in una svogliata e perpetua routine senza impeto. L’impeto c‘è e con esso la voglia di partecipare scrivendo, commentando, recensendo, condividendo. Partecipazione e condivisione sono proprio i due imperativi alla base del blog, imperativi che lo rendono una comunità aperta, un’opportunità di espressione per coloro che vogliono comunicare le loro passioni, le opinioni, le idee, le riflessioni.